Pratiche per dehors, padiglioni e strutture temporanee

  • Cosa sono i dehors?

    Un dehor è uno spazio esterno ad un esercizio pubblico come un bar o un ristorante.
    Sono un importante elemento dell'immagine urbana e sono costituiti da una serie di elementi mobili, smontabili o facilmente rimovibili posti in modo funzionale ed armonico sullo spazio pubblico. Nelle piazze storiche e nelle aree pedonali, lungo i portici ed in altri ambiti del centro e della periferia della tua città, sono state definite regole per l'inserimento e la realizzazione delle strutture dei dehors.

    Sono composti da:
    - elementi anche strutturali di copertura e riparo;
    - arredi: tavoli, sedie, poltroncine e panche;
    - elementi accessori: elementi di delimitazione, pedane, stufe ad irraggiamento, cestini per la raccolta rifiuti, di cui all'allegato tecnico;
    - elementi ed attrezzature per lo svolgimento di attivita' di somministrazione di alimenti e bevande installati nel rispetto della normativa igienico-sanitaria.

  • Dove devono essere collocati i dehors?

    I dehors devono essere installati garantendo la maggiore attiguita' possibile all'esercizio. In generale non e' consentito installare dehors o parti di esso se per raggiungerli dall'ingresso dell'esercizio cui sono annessi e' necessario l'attraversamento di strade adibite al transito dei veicoli, salvo i casi di strade classificate come di viabilita' marginale di servizio o locali ai sensi del Codice della Strada. Non e' consentito installare dehors o parti di esso o se collocati su sede stradale a divieto di sosta o destinati alla fermata di mezzi pubblici.

  • Dehors stagionali o continuativi?

    Per dehors stagionale si intende la struttura posta sul suolo pubblico (o privato gravato da servitu' di uso pubblico, o privato visibile da spazi pubblici) per un periodo complessivo non superiore a 270 giorni nell'arco dell'anno solare.
    Per dehors continuativo si intende la struttura posta sul suolo pubblico (o privato gravato da servitu di uso pubblico, o privato visibile da spazi pubblici) per un periodo complessivo non superiore a cinque anni a far data dal giorno del rilascio della concessione per l'occupazione del suolo pubblico.

  • TORINO E PIEMONTE

    • Perchè serve un permesso e dove posso realizzare un dehor? La collocazione di un dehor è ammessa unicamente quando la larghezza del marciapiede consente il loro posizionamento senza recare intralcio al passaggio pedonale. E' comunque soggetta al pagamento del canone per l'occupazione del suolo. L'occupazione di suolo pubblico, determinata dalla collocazione di soli tavolini (massimo due) e relative sedie o sole panche, poste in adiacenza al filo fabbricato dei locali, non costituisce dehors.
    • Chi deve fare domanda? Il titolare di un pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande fa domanda di persona o via posta ordinaria.
    • Quali documenti servono? E' necessario fornire documentazione grafica redatta da tecnico abilitato alla professione
    • Quando fare domanda? E' necessario presentare la domanda 60 giorni prima dell’installazione del dehors.
    • Quanto costa? Il canone è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione ed alla tariffa relativa alla tipologia. A questi costi è necessario aggiungere i costi per la presentazione della pratica.

  • MILANO E LOMBARDIA

    • Perchè serve un permesso per dehor e quando è necessario? Sono soggette alla concessione di suolo pubblico (OSP) tutte le occupazioni effettuate su spazi ed aree pubbliche (verde compreso) appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune e su aree di proprietà privata sulle quali risulti costituita, nei modi e nei termini di legge, una servitù di pubblico passaggio.
    • Dove posso realizzare i dehors? Sono realizzabili esclusivamente negli spazi annessi a locali di pubblico esercizio di somministrazione e necessitano di apposita concessione come previsto dal Regolamento Polizia Urbana e dal Regolamento COSAP. Il rilascio di tale concessione avverra' previa verifica della sussistenza delle condizioni in materia viabile da parte del Corpo di Polizia Municipale Territoriale.
    • Quali documenti servono e quanto costa? I costi per la concessione all’occupazione sono: marca da bollo €. 14,62 da apporre sulla richiesta; marca da bollo €. 14,62 per l'atto di concessione da consegnare al ritiro dell’atto stesso; diritti di segreteria €. 0,57 da pagare al ritiro della concessione; canone di occupazione come da Regolamento COSAP.
    • Quando fare domanda? Le richieste devono essere presentate almeno 30 giorni prima della data prevista per l'inizio dell'occupazione.