Nuovo accatastamento

  • Cos'è un nuovo accatastamento e quando è necessario?

    L'accatastamento serve ad attribuire all'immobile nuovo o modificato i nuovi eventuali dati identificativi (foglio, particella e sub) e la rendita dell'unità immobiliare. E' un documento necessario per i pagamenti di IMU ed IRPEF e per la richiesta del certificato di agibilità/abitabilità dell'immobile.
    E' un documento richiesto ogni qualvolta siano state realizzate ristrutturazioni, sopraelevazioni, ampliamenti, restauri, ristrutturazioni, cambi di destinazioni d'uso, frazionamenti di unità immobiliari, ad uso residenziale, commerciale, direzionale, industriale o agricolo. L'accatastamento dell'immobile è OBBLIGATORIO e deve essere redatto prima della conclusione dei lavori.

    variazione catastale pratiche facili

    L’accatastamento per nuova costruzione è il censimento del bene che il proprietario presenta presso il catasto ai fini di attribuire il valore fiscale al bene posseduto. Con l'accatastamento viene anche definita la categoria dell'unità immobiliare (ad esempio abitazione cat. A, negozi cat. "C/1", etc ). Il servizio è rivolto ai proprietari di immobili che non hanno denunciato al catasto la propria unità immobiliare e alle imprese o privati che hanno terminato la costruzione di un immobile.

  • Come faccio ad ottenere un nuovo accatastamento e quanto tempo occorre?

    PRATICHE FACILI serve le regioni Piemonte, Liguria e Lombardia e vi garantisce il sopralluogo entro 48 ore dalla conferma del preventivo e la presentazione della pratica entro pochi giorni lavorativi. Contattaci per un preventivo.
    Pratiche facili si occuperà per te di effettuare il sopralluogo, il rilievo informatizzato dell'immobile in pianta, la predisposizione del documento DOCFA e l'inoltro presso il Nuovo Catasto Edilizio Urbano (NCEU) ed il Nuovo Catasto Terreni (NCT).